Modifiche normative sull’obbligo vaccinale – Lettera a tutti gli iscritti

Di seguito, la lettera inviata a tutti gli iscritti dal presidente Omceo Torino Guido Giustetto, in merito alle modifiche normative nazionali avvenute con il Decreto Legge 172, che ha attribuito agli ordini professionali il compito e la responsabilità giuridica di verifica dell’ottemperanza all’obbligo vaccinale dei professionisti iscritti.

 

 

OMCeO Torino – prot. n. 74 – data: 04.01.2022

 

Care Colleghe e cari Colleghi

Il Consiglio del nostro Ordine, attraverso la mia persona, vuole porgervi i migliori auguri per questo 2022, con l’auspicio che la pandemia possa volgere verso una progressiva attenuazione anche grazie alle campagne vaccinali, in modo da rendere la popolazione sempre meno provata da obblighi, restrizioni e privazioni e consentendo anche a noi di riprendere a svolgere la nostra professione con carichi di lavoro ed emotivi sostenibili.

A tal proposito ritengo doveroso ancora ringraziare tutti per la abnegazione dimostrata nell’affrontare a vario titolo e nei diversi ambiti professionali questo lungo e difficile periodo.

Contestualmente colgo questa occasione per informarvi che il governo, con il Decreto legge 172 del 26.11.2021, ha attribuito agli ordini professionali il compito e la responsabilità giuridica di verifica dell’avvenuta ottemperanza all’obbligo vaccinale dei professionisti iscritti, pena la loro sospensione dall’albo professionale.

Purtroppo esistono oggettive e note difficoltà burocratiche, organizzative e legate al tema della privacy, nel disporre di dati assolutamente certi, attendibili e completi relativi alle avvenute vaccinazioni e, ancor di più, a esoneri e differimenti.

Potrebbe pertanto capitare che la lettera di diffida (con richiesta di documentazione comprovante la avvenuta vaccinazione o la certificazione di esenzione come prevede la normativa) che stiamo inviando ai colleghi che non risultano in regola con le disposizioni sull’obbligo vaccinale, giunga anche a qualche collega vaccinato o esonerato.

Chiedo pertanto a tutti di non allarmarsi e collaborare con l’Ordine inviando prontamente la documentazione richiesta, evitando così fin dall’inizio l’avvio della procedura sospensiva.

Rinnovando l’augurio di un sereno 2022, Vi ringrazio per la collaborazione.

 

Il Presidente dell’Ordine
 dott. Guido Giustetto

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su print
Stampa

Opportunità di lavoro

Ricevuto e pubblicato

Webinar

Amministrazione Trasparente

ToMe il portale giornalistico

La rivista dell'Ordine

Vedi gli altri numeri