Comunicazione del Presidente CAO – Assemblea Straordinaria dell’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Torino

Assemblea Straordinaria dell’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Torino

Martedì 14 giugno ore 19.30

Centro Congressi Santo Volto, via Borgaro 1 Torino

 

La Vaccine Hesitancy è stata inserita nell’elenco delle dieci minacce alla salute globale, stilato dalla WHO (World Health Organization) nel 2019, accanto all’HIV, la Dengue e patogeni capaci di causare pandemie come la SARS-CoV 2.

La definizione di Vaccine Hesitancy (Esitazione Vaccinale) ha origine nel 2015 da un resoconto di un gruppo di lavoro del WHO creato appositamente per studiare questo argomento, ed è la seguente: 

L’esitazione vaccinale si riferisce ad un ritardo o ad un rifiuto delle vaccinazioni nonostante la loro disponibilità. L’esitazione vaccinale è un problema complesso e contesto specifico, variando in base al tempo, allo spazio ed ai singoli vaccini. È influenzata da fattori quali la compiacenza/noncuranza, la comodità e la fiducia.”

Per semplificare potremmo dire che si definisce esitante qualunque soggetto che, pur avendo la possibilità di vaccinare sé stesso o i propri figli, rifiuta, rimanda, ha paura o cerca di ricalendarizzare le dosi prestabilite. Questa è una definizione che raccoglie al suo interno un ampio numero di comportamenti, anche molto diversi tra di loro, ma che condividono un unico risultato, la mancata aderenza alle campagne vaccinali.

Tanti sono gli elementi causali: le teorie complottistiche (interessi economici e/o politici delle case farmaceutiche e dei governi dei Paesi occidentali), la convinzione che i vaccini possano non essere sicuri o che possano causare altre patologie (vedi la supposta relazione tra vaccini e autismo), l’idea che una persona sana abbia un rischio molto basso di contrarre una malattia in forma grave, e altri. Siamo consapevoli che la maggior parte delle persone, in questo caso medici e odontoiatri, che non aderiscono alle vaccinazioni non sono tutti “NO-VAX”, ma molti hanno semplicemente paura, hanno domande a cui non riescono a trovare risposta o hanno ricevuto informazioni contrastanti: il termine esitazione ci ricorda che sono persone con cui bisogna cercare il confronto e non lo scontro.

Ma all’assemblea annuale dell’OMCeO di Torino, aprile 2022, è stato bocciato il Bilancio consuntivo grazie al voto di iscritti dichiaratamente no-vax, che intendevano in tal modo protestare contro il green pass, contro l’obbligo vaccinale, ma anche contro l’ENPAM, esprimendo così un plateale dissenso nei confronti delle decisioni disciplinari adottate dagli Ordini, pur sapendo che queste non erano altro che la l’applicazione delle sanzioni amministrative prese dalle ASL.

Si tratta di episodi certamente da condannare quando esorbitano dall’ambito del normale confronto democratico, che comunque non vogliamo liquidare come mere manifestazioni di disturbo, ma che certamente devono far riflettere sulla politica ordinistica e sul ruolo che l’Ordine deve rivestire per la categoria.

E qui si pone la “questione medica” , vale a dire la ribellione dei medici contro gli Ordini, un problema enorme che si può risolvere riconquistando la fiducia nelle istituzioni sanitarie che, per molte ragioni, una parte dei professionisti ha perduto.

Ma, malgrado queste considerazioni che vogliono evitare di fare muro contro muro e favorire il dialogo, va ribadito che l’obbligo della vaccinazione per il personale sanitario deve essere mantenuto e reso stabile come onere di servizio. Chi non è vaccinato non può lavorare nella sanità o almeno non a contatto con i pazienti. Rimaniamo della convinzione che chi, non solo rifiuta il vaccino ma addirittura  lo sconsiglia, debba essere valutato sul piano deontologico.

Invitiamo dunque i medici e gli odontoiatri che ancora credono nella Professione e nelle Istituzioni, a partecipare alla prossima Assemblea Straordinaria dell’OMCeO, martedì 14 Giugno ore 19.30, presso il Centro Congressi Santo Volto, a Torino in via Borgaro 1, per l’approvazione del Bilancio consuntivo e soprattutto per evitare che il nostro Ordine di Torino rischi di essere commissariato.

 

Bibliografia

https://www.who.int/news-room/spotlight/ten-threats-to-global-health-in-2019

Noni E. MacDonald,Vaccine hesitancy: Definition, scope and determinants,Vaccine,Volume 33, Issue 34,2015, https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0264410X15005009?via%3Dihub

D’Ancona, Fortunato & Iannazzo, Stefania & Gianfredi, Vincenza & Cella, Paola. (2018). Parliamo di esitazione.10.2900/634794.https://www.researchgate.net/publication/324721669…

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su print
Stampa

Opportunità di lavoro

Ricevuto e pubblicato

Webinar

Amministrazione Trasparente

La rivista dell'Ordine

Vedi gli altri numeri